ABIO Bergamo decide di intraprendere un viaggio virtuale nelle sedi locali del movimento ABIO; l’idea nasce per Facebook: ispirato al Gran Tour, di epoca romantica, quando il giovin signore intraprendeva un viaggio che attraversava l’Italia, il nostro album VIAGGIO IN ITALIA mira a scoprire e farvi conoscere tutte le sedi ABIO locali. Ecco la galleria di immagini che abbiamo raccolto: rigorosamente dal nord fino al profondo sud, scopri con noi il grande mondo ABIO!

Si parte da Milano, con “la mamma” Fondazione ABIO Italia, che è a capo del movimento ABIO e si occupa di coordinare le sedi locali per garantire l’uniformità e la qualità dell’azione di volontariato. Fondazione ABIO promuove la nascita di altre associazioni locali, promuove progetti di arredamento di sale giochi, camere e reparti di degenza. Si occupa di diffondere presso istituzioni e opinione pubblica i principi che regolano la Carta dei Diritti dei Bambini e degli Adolescenti in Ospedale e il percorso di Certificazione delle pediatrie italiane.

Si prosegue con le migliaia di facce di volontari sorridenti, impegnati, emozionati accanto ai bambini nei reparti di tutta Italia. Volontari al lavoro per allestire salette, preparare feste in reparto, travestirsi da babbo natale, da befana o da fatina della primavera. Volontari impegnati nella Giornata Nazionale ABIO in 150 piazze italiane per la raccolta fondi. Volontari nelle aule, per la formazione permanente che tutti i volontari ABIO devono seguire. Volontari in ogni posto, per promuovere i valori che ci guidano. E tutti, sempre, con un sorriso sulle labbra.

E si finisce tornando a casa, a Bergamo, nei reparti del Papa Giovanni XXIII, con i bambini, ogni giorno con il sorriso di 5000 volontari alle spalle.